Levigatrice per legno: scopri tutti i modelli per la levigazione del legno

Levigatrice per legnoPer levigare il legno esiste la levigatrice per legno. Ci sono diversi tipi di modelli, ovvero: la levigatrice orbitale, la levigatrice rotorbitale, la levigatrice palmare, la levigatrice multifunzione e la levigatrice a nastro.
Se hai già visitato le relative pagine presenti nel nostro sito, saprai già il funzionamento delle diverse levigatrici. Se invece non hai visitato le relative pagine e magari non ne sai molto, passeremo poco più avanti a descrivertele, in modo che possa farti un’idea sul tipo di utilizzo per ogni levigatrice.

 

Levigatrici per legno: le tipologie

Come anticipato in precedenza, in questo paragrafo ci occuperemo di descrivere le tipologie di levigatrici per legno disponibili in commercio.

  • Levigatrice orbitale: la più adatta per gli hobbisti. Permette levigature più fini. Tra i migliori modelli consigliamo Einhell th  os 120.
  • Levigatrice rotorbitale: anch’essa tra le più consigliate per gli hobbisti. Rispetto alla prima, permette di levigare in maniera più ampia sia superfici piane che bombate, ma meno finemente della levigatrice orbitale. Tra le migliori ci sentiamo di suggerirti l’acquisto di Bosch Pex 400 AE.
  • Levigatrice palmare: la più adatta per levigare bordi, angoli e piccole superfici.
  • Levigatrice multifunzione: avrai tutte e tre le levigatrici descritte in precedenza in questo singolo prodotto.
  • Levigatrice da banco: questo è un macchinario fisso che mette a disposizione un banco di lavoro su cui operare.
  • Levigatrice a nastro: questa è un modello per chi ha già dimestichezza, almeno un po’, nella levigatura. Questo solo in teoria, poi in pratica dipende sempre dalla capacità di ognuno di adattarsi subito all’utilizzo di un nuovo attrezzo. In ogni caso la levigatrice a nastro permette di levigare ampie superfici e di asportare ben più materiale rispetto alle precedenti.


Quindi, come hai potuto leggere, ognuna di queste levigatrici permette a suo modo di levigare il legno, chi asportando grandi quantità di materiale, chi più finemente e chi riuscendo a rifinire bordi e angoli. Ora però passiamo a vedere precisamente come avviene il processo di levigazione usando una levigatrice per legno.
Non sai come levigare il legno?
Tranquillo, è molto più semplice di quello che sembra. Anche tu riuscirai a levigare il tuo vecchio tavolo in men che non si dica e sarai più che soddisfatto dei risultati ottenuti. Questa non è una promessa da politico o marinaio, ma una constatazione di come non ci sia niente di difficile nella levigazione del legno, basta usare lo strumento adatto. E niente è più adatto di una levigatrice per legno per avere la meglio su uno dei materiali più complicati nel settore del fai da te.

 

Come levigare il legno

I passi per levigare il legno sono abbastanza semplici. Proveremo a descriveteli nella maniera più semplice possibile, in modo che tu possa iniziare a levigare in sicurezza, qualora fossi alla tua prima levigatura.
Innanzitutto, c’è la grana della carta abrasiva da scegliere con accuratezza. A seconda della superficie su cui andrai ad operare, ci sono gradi di grana diversi da utilizzare. Se devi levigare in modo più fine, allora il numero della grana deve essere alto. Ad esempio: 180 sarebbe già ottimo per le operazioni di finitura, la metà buono per asportare più materiale.
Fatta questa scelta, inizia a levigare. Arrivati ad un certo punto potrai accorgerti che la levigatura non produce più alcun effetto visivo, anzi, la carta abrasiva più che levigare, inizia a scivolare. Bene, questo è il momento di cambiarla. A seconda di dove sei arrivato con il lavoro, potrai già decidere di cambiare la carta con una più fine (sempre se sei partito con una grana di carta bassa, quindi adatta per asportare grosse quantità di materiale).
Il tuo lavoro potrà considerarsi finito, solo quando avrai pulito il tuo bel pezzo levigato da tutti i trucioli o dalla polvere.
Questo è quanto di basilare tu debba sapere su come levigare con la levigatrice per legno.

 

Levigatrice per legno: prezzi

I prezzi di una levigatrice per legno variano anche a seconda del tipo di levigatrice che andrai a scegliere. Anche se la sostanziale differenza la si ha nel caso si opti per un modello professionale. In questo caso il prezzo è sicuramente superiore e ci vorrà un budget maggiore rispetto all’acquisto di una levigatrice per legno ideata per il fai da te. Noi consigliamo agli hobbisti di non avventurarsi nel comprare levigatrici professionali se non si devono eseguire dei lavori complicati.

In basso vedi le tre migliori offerte che abbiamo selezionato per te, se però non reputi queste scelte idonee per il tuo fabbisogno, qui puoi scoprire tutte le altre offerte.

Dopo averne visto le tipologie e non solo, ti mostriamo le migliori tre offerte relative alle Levigatrici per Legno:

 
Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2017 12:14